Li avete sicuramente notati. Svolazzano fuori dai finestrini delle macchine, sono comodamente appoggiate al volante, sono ad un millimetro dei vostri occhi sul tram, sono al manubrio dello scooter. Quasi come se avessero una vita propria, indipendentemente dal braccio al quale sono legate. Parlo dei bracciali Pandora, Tiffany e Dodo. Perché ultimamente ogni milanese che si rispetta ne ha almeno una, ma molto più spesso tutte e tre insieme. E non valgono altri marchi, nè imitazioni con i nomi diversi. Devono essere proprio questi tre. Il perché non si capisce bene (a parte l’ovvio fatto che sono molto belli). Tranne che essendo Milano una città di tendenza ha creato anche questa. E la milanese la rispetta. Ci mancherebbe. Quando si tratta delle regole Milano ha il primato. E se lo tiene stretto.

Pandora?

Dodo?

Tiffany?

O tutti insieme come me in questo caso?

Share: